se vuoi ricevere ogni settimana un racconto direttamente nella tua casella di posta elettronica, scrivi qui sotto il tuo indirizzo, che verrà custodito nella mailing list sul server di tinyletter e usato solo ed esclusivamente per inviarti il racconto settimanale. non sarà ceduto a terzi, né utilizzato per ricerche, statistiche e sondaggi. potrai cancellarti in qualsiasi momento.
vai alla playlist dei videoracconti da ascoltare in streaming
scarica l'ebook con dodici racconti in formato kindle
in vacanza senza mamma e papà

l’inverno era ormai un lontano ricordo le giornate di primavera si stavano velocemente allungando, con le sere che duravano ben oltre l’ora di cena e i pomeriggi che trascorrevano placidi...

la luna dipinta

lo sceicco di non so dove, ricchissimo collezionista di quadri d’arte antica e moderna, si presentò di buon mattino allo studio di un pittore di periferia che, trafelato, si affrettò a preparargli un buon caffè...

gioco anch'io!

«giochi con noi?» i compagni invitarono camilloche se ne stava solo e solitario, immerso in qualche pensiero. «dai, gioca con noi!» uno di loro aveva un pallone sotto il braccio. un pallone vero, di cuoio...

fidanzate

il piccolo edoardo era un ragazzino felice e spensierato, a parte nei giorni di pioggia e prima delle interrogazioni di storia. a volte anche dopo. per il resto viveva tranquillamente le sue giornate...

il camaleonte così e cosà

appollaiato sul ramo, tra le foglie verdi, rosse e gialle, se ne stava tranquillo e beato il camaleonte, convinto sin dal suo primo giorno di vita di sapersi mimetizzare alla perfezione, diventando un po’ giallo...

bikini d'america

la regina mandò a chiamare il giovane navigatore e quando una regina chiama non ci si può certo perdere in chiacchiere, soprattutto se è quella regina lì, che le chiacchiere evidentemente le voleva tutte per sé...

© andrea valente