se vuoi ricevere ogni settimana un racconto direttamente nella tua casella di posta elettronica, scrivi qui sotto il tuo indirizzo, che verrà custodito nella mailing list sul server di tinyletter e usato solo ed esclusivamente per inviarti il racconto settimanale. non sarà ceduto a terzi, né utilizzato per ricerche, statistiche e sondaggi. potrai cancellarti in qualsiasi momento.
vai alla playlist dei videoracconti da ascoltare in streaming
scarica l'ebook con dodici racconti in formato kindle
il foglio bianco

lo sapeva, giacomo, che avrebbe fatto meglio a prendere un foglio a righe, o ancor meglio a quadretti. male che vada avrebbe cominciato a riempirli uno alla volta, oppure uno sì e uno no...

in fondo a destra

la casa del mio amico vinicio era piccola così: poco più grande di una roulotte, con la cucina, il letto ed il vicì tanto vicini, che quando lo andavo a trovare non facevo mai più di tre passi e sbattevo contro la finestra...

l'otto che voleva essere un sette

al congresso dei numeri e della matematica l’otto prese la parola e, quasi sottovoce, borbottò. «non mi importa di essere curvo e rotondo, grande il doppio di un quattro e poco meno di un nove, divisibile per due e...

le voci del paese

si sparse la voce che in paese sarebbe arrivato tale signor diabòlik, o diabolìk, di nome o di cognome non so. diabolicus lo chiamavano i più anziani, forse memori di qualche aneddoto che lo riguardasse...

il bigodinosauro

in un’era talmente antica, che nessuno sa quand’era, e comunque prima ancora dell’invenzione della forchetta e del cucchiaio, vivevano qua e là sulla terra delle bestie grandi e grosse, ma così grandi e così grosse...

al di qua dell'aldilà

fortuna volle che il posto di valentina, in classe, fosse in seconda fila all’estrema sinistra, accanto alla finestra che, essendo al terzo piano, non permetteva a nessuno di sbirciare all’interno...